Terre di Lavoro

Il Paesaggio interpretato e comunicato attraverso l'identità lavorativa dei Territori.

Scopri di più Vai al sito

Genius Faber - Logo

Lavoro, ben essere, qualità della vita lavorativa: 10 domande, 10 risposte in pillole

Lavoro, ben essere, qualità della vita

Il concetto di ben essere organizzativo si applica a diverse realtà aziendali e diversi momenti della vita organizzativa. Qui proponiamo brevi spunti di riflessione sull’idea di salute organizzativa, utilizzando un paradigma a carattere filosofico.

1. Che cosa è il ben essere lavorativo?

E’ una condizione di alta realizzazione e di massimo coinvolgimento personale, in grado di produrre soddisfazione diffusa all’interno della comunità di lavoro.

2. Quale rapporto tra ben essere e riflessione filosofica?

Con l’idea di ben essere lavorativo ci si pone l’obiettivo di aumentare in ogni persona la stima e la considerazione di sé attraverso il libero esercizio delle proprie capacità. Si vuole permettere ad ogni persona di radicare il proprio percorso professionale all’interno dei propri valori esistenziali. Si intende far giungere a maturazione e a compimento le possibilità che ciascuno di noi ha di vivere un’esistenza lavorativa piena e davvero degna di essere vissuta.

3. Qual è il cuore del concetto di ben essere lavorativo?

Si trova nell’idea di riconoscimento e di rispetto della persona in ambito lavorativo. Il ben essere promuove un’idea di cura, di sollecitudine e di apertura verso gli altri, si fonda sul superamento del senso di estraneità che attanaglia tanta parte della vita lavorativa, ruota intorno alla possibilità di riannodare la nostra vita alle tante vite che ci circondano e ci interpellano nel corso del lungo cammino lavorativo.

4. Una delle prospettive più innovative?

Il ben essere lavorativo è consapevole e realistico progetto di aprire la dimensione di lavoro alle logiche e alle dinamiche del gioco, il fare produttivo al sentire dell’agire ludico, al fine di favorire la libera, piena, responsabile espressione delle potenzialità individuali pur all’interno dei concreti processi organizzativi.

5. Uno dei suoi obiettivi prioritari?

Riunire chi lavora al senso e alle regioni profonde del suo fare. Favorire la partecipazione al grande esercizio di costruzione e ricostruzione di senso e significato del fare, a cui si “gioca” condividendo in prima persona valori, visioni, indirizzi, progetti, storie affioranti nel vasto arcipelago della vita organizzativa.

6. Come lo si raggiunge?

Innanzitutto il ben essere sul lavoro si sviluppa con e per gli altri. Non è cosa per isolati o misantropi. Trae linfa e significato da un’idea rinnovata di comunità lavorativa, una comunità sostenuta cioè non da un’integrazione funzionale degli individui, ma dallo scambio interpersonale di beni di relazione, da logiche di fiducia, di dono, di fellowship e di riconoscimento reciproco.

7. Ben essere può far rima con efficacia ed efficienza?

Il ben essere si fonda su un’idea di lavoro non asfittico, capace di considerare in tutta la loro complessità gli attuali cambiamenti economici, tecnologici, sociali e culturali. Si collega alla grande riflessione sulla responsabilità sociale interna delle imprese, fondata sulla consapevolezza che il modo migliore per garantire salute e sviluppo dell’organizzazione è attraverso la qualità della vita che in essa lavora.

8. Il ben essere riesce a fare i conti con la complessità dell’animo di chi lavora?

Promuovere il ben essere significa pensare che il lavoro non esaurisce le sue valenze alle dimensioni economicistiche del fare e del produrre. Lavorare vuol dire agire pensando, progettando, sognando, aspirando, provando emozioni, impegnandosi, scoraggiandosi, credendo e molto altro. Tutto ciò deve trovare accoglienza presso strutture organizzative e presso persone capaci di dare ascolto alle voci dell’homo faber, in grado di entrare in autentica risonanza con la molteplicità delle dimensioni dello spirito umano.

9. Lavorare significa anche vivere al meglio la dimensione sensoriale e corporea…

La dimensione del ben essere è senz’altro complessa. Scaturisce dall’intreccio di aspetti etici, relazionali, comunicativi e indubbiamente psicofisici. Riguarda cioè l’armonico rapporto mente-corpo, all’interno di un’attenta progettazione degli spazi di lavoro, letti e interpretati in tutte le loro valenze ergonomiche, estetiche, antropologiche, simboliche.

10. All’interno dell’idea di ben essere c’è spazio per il divertimento e il piacere?

Un mondo di lavoro perennemente trasformazione implica un’attenzione non saltuaria ai progetti di formazione e di learning organization. Favorire il ben essere significa utilizzare strumenti e metodi dove l’apprendere possa coniugarsi con la partecipazione personale, con l’entusiasmo, con il gusto e con il piacere di rinnovare le proprie competenze all’interno di iniziative capaci di coinvolgere la mente e i sensi con la bellezza e con l’armonia.

Lettera 22

Iscriviti alla newsletter

Riceverai notizie e aggiornamenti sul mondo del Lavoro made in Italy.

I dati richiesti verranno utilizzati solo ed esclusivamente allo scopo di inviare newsletter informative su Genius Faber o per rispondere a richieste di informazioni. In qualsiasi momento puoi modificare i dati o annullare l’iscrizione. Consulta la nostra privacy policy per maggiori informazioni. Cliccando sul pulsante iscriviti dai il consenso a Genius Faber di trattare i tuoi dati.

Controlla la tua email per completare l'iscrizione.

Lettera 22

Iscriviti alla newsletter

Riceverai notizie e aggiornamenti sul mondo del Lavoro made in Italy.

I dati richiesti verranno utilizzati solo ed esclusivamente allo scopo di inviare newsletter informative su Genius Faber o per rispondere a richieste di informazioni. In qualsiasi momento puoi modificare i dati o annullare l’iscrizione. Consulta la nostra privacy policy per maggiori informazioni. Cliccando sul pulsante iscriviti dai il consenso a Genius Faber di trattare i tuoi dati.

Controlla la tua email per completare l'iscrizione

Lettera 22

Newsletter

Subscribe the newsletter to receive news and updates about the Made in Italy.

I dati richiesti verranno utilizzati solo ed esclusivamente allo scopo di inviare newsletter informative su Genius Faber o per rispondere a richieste di informazioni. In qualsiasi momento puoi modificare i dati o annullare l’iscrizione. Consulta la nostra privacy policy per maggiori informazioni. Cliccando sul pulsante iscriviti dai il consenso a Genius Faber di trattare i tuoi dati.

Please check your email and confirm your email address to complete your subscription.

Pin It on Pinterest

Genius Faber

Menu

Tematiche

Sezioni

Altro